Trio con bandiera

sabato 07 novembre

Ore 20:30

Scritto da

Carlo Cuppini

Regia

Giuseppe Tecce

Regia

Valentina Carbone

Regia

Giulia Mureddu

Produzione

Spettacolo consigliato a
Tutti

Sinossi

Una frase ritmica di un minuto e trenta secondi è il modulo su cui si compone la prima parte del lavoro. I tre interpreti la replicano nel corpo per otto volte e mezzo. Il movimento non è prefissato, mentre la regola di attenersi alla gabbia ritmica è inderogabile. Fino a quando le disposizioni che caratterizzano ogni variazione non iniziano a prevedere anche la smagliatura, la pausa, il venire meno della compattezza, l’entropia della forma. Il passaggio tra la prima e la seconda parte si incardina sul momento di estrema negazione del sistema di regole dato.
Dopo può avere luogo il dramma della gravità, corporeità muta e senza costrutto, resistenza destinata a scaricarsi al suolo.

Compiti fisici / misura sopportazione.
Scolpire il tempo. Dentro lo spazio. In termini estremi.
Esposizione senza spettacolo / processo uguale prodotto.
Un ritmo dato, appreso, condiviso in silenzio.
Improvvisazione / corpo abita in-forme un ritmo strutturato.
Poli di attrazione e repulsione. Nel gravitare.
Contrastare / aggravare la gravità.
Durata e dinamica della sopportazione.
Bilico tra il saper fare / non potersi organizzare.
Il diaframma coinvolto nelle pause dell’agire.
La voce accoglie e continua il tendere.
Oggetto come dato di fatto / natura morta. Bandiera.
Storia di quale Storia / non allude, non racconta. Sta.
Danzatori e oggetto / soggetti nello spazio insieme.
Nasce non una storia. Un trio con bandiera.


Cast
Ramona Caia
Jacopo Jenna
Giulia Mureddu

Come Arrivare
    Centro Artistico il Grattacielo
  • Via del Platano, 6, Livorno